Sicilia: Concorso alle spese delle famiglie adottive per l’inserimento sociale e scolastico

Data chiusura
30 Set 2019
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 200.000
Soggetto gestore
Regione Sicilia

Descrizione

Bando per il concorso alle spese per l’inserimento sociale e scolastico delle famiglie adottive. Criteri e modalità per l’erogazione del contributo art. 19 della legge regionale 22 febbraio 2019, n. 2.

La misura ha l'obiettivo di sostenere le famiglie adottive per le spese sostenute nei due anni successivi all'adozione in relazione agli adottati per psicologi, logopedisti, pedagogisti e ogni altra spesa utile all'inserimento sociale e scolastico.

Possono presentare domanda di contributo le famiglie adottive:

  • in possesso della cittadinanza italiana;
  • residenti nel territorio della Regione Sicilia;
  • che abbiano completato le procedure di adozione nei due anni precedenti dell'entrata in vigore della Legge Regionale (LR) n. 2 - Art. 19 "Contributi per le adozioni" del 22 febbraio 2019, pubblicata sulla GURS del 26 febbraio 2019 (Parte I, n. 9) per i periodi di seguito riportati: dal 26 febbrao 2017 al 26 febbraio 2019;
  • con un ISEE del nucleo familiare non superiore a 70.000 euro.

Il bando ha una dotazione di 200.000 euro.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Sicilia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

La percentuale di contributo sulle spese sostenute varia a secondo dell'ISEE:

  • Per le famiglie con un ISEE fino a 35.000 euro, il contributo è del 50% fino ad un massimo di 5.000 euro;
  • Per le famiglie con un ISEE tra i 35.000 e i 70.000 euro, il contributo è del 30% fino ad un massimo di 3.000 euro.

Tempistica investimento

La domanda di contributo deve essere inoltrata al Comune di residenza che, acquisita la documentazione delle famiglie, effettuerà l'istruttoria e in caso positivo trasmetterà alla Regione la documentazione per la redazione della graduatoria secondo l'ordine di arrivo delle istanze.

Il Comune ha tempo fino al 30 settembre 2019 per inviare la documentazione alla Regione. Decorso il termine, si procederà all'erogazione del contributo per il tramite del Comune di residenza.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.