Lombardia: Dote Sport 2019

Data apertura
15 Ott 2019
Data chiusura
29 Nov 2019
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 2.000.000
Soggetto gestore
Regione Lombardia

Descrizione

Criteri e modalità per l’assegnazione della dote sport 2019.

Con Dduo n. 14016 del 2 ottobre 2019, pubblicato sul Bur n. 41 del 7 ottobre 2019, è stato approvato il bando.

La Dote Sport è volta a ridurre i costi che le famiglie lombarde sostengono per lo svolgimento di attività sportive da parte dei figli di minore età. La Dote Sport rappresenta, pertanto, una forma di sussidio che, tenendo conto del reddito familiare, intende sostenere la pratica sportiva anche di quei bambini e ragazzi appartenenti a nuclei familiari in condizioni economiche meno favorevoli.

Possono accedere alla Dote Sport 2019 le famiglie in possesso dei seguenti requisiti:

  • a) residenza continuativa da almeno 5 anni in Lombardia, precedente alla data di scadenza dei termini di partecipazione al presente Bando (29/11/2019), di almeno uno dei due genitori, o del tutore/genitore affidatario con cui il minore convive;
  • b) età del minore compresa tra 6 e 17 anni compiuti o da compiere entro il 31/12/2019;
  • c) valore ISEE 2019 (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) ordinario o minorenni in corso di validità all’atto di presentazione della domanda e rilasciato da INPS entro la data di chiusura del bando (29/11/2019), non superiore a € 20.000 o - nel caso di nuclei familiari in cui è presente un minore diversamente abile - non superiore a € 30.000;
  • d) preiscrizione o iscrizione del minore a corsi o attività sportive svolti sul territorio lombardo nel periodo compreso tra settembre 2019-giugno 2020 che:
    - prevedano il pagamento di quote di iscrizione e/o di frequenza;
    - abbiano una durata continuativa di almeno sei mesi;
    - siano tenuti da associazioni o società sportive dilettantistiche: a) iscritte al Registro CONI e/o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali (FSN); b) iscritte al Registro CONI e/o affiliazione a Discipline Sportive Associate (DSA) ed Enti di Promozione Sportiva (EPS); c) iscritte al Registro CIP (registro CONI sezione parallela CIP) e/o affiliate a Federazioni Sportive Paralimpiche (FSP), Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche (FSNP), Discipline Sportive Associate Paralimpiche (DSAP) ed Enti di Promozione Sportiva Paralimpica (EPSP);
  • - siano tenuti da soggetti gestori di impianti società in house (a totale partecipazione pubblica) di enti locali lombardi.

La Dote Sport è un contributo a fondo perduto concesso, a valere su risorse regionali, a rimborso delle spese sostenuto per le attività sportive dei minori. La misura non rileva in materia di aiuti di stato in quanto prevede come beneficiari finali i nuclei familiari di giovani minorenni che partecipano a corsi o attività sportive e nemmeno indirettamente costituisce un'agevolazione nei confronti di chi gestisce un'attività economica.

I contributi non possono essere richiesti se per lo stesso minore e per la stessa attività sportiva è già stato ottenuto un rimborso o un’altra forma di agevolazione da parte di Regione Lombardia o di altri enti pubblici. Per lo stesso minore può essere presentata una sola domanda di Dote. Ciascuna famiglia potrà beneficiare di una sola Dote, con le seguenti eccezioni:

  • le famiglie con più di 3 figli minori possono beneficiare di 2 doti, 
  • non ci sono limiti per le famiglie che hanno un figlio minore con disabilità.

Il nucleo familiare di riferimento è quello per il quale l’INPS emette la certificazione ISEE.

La domanda per la Dote Sport può essere presentata da: 

  • il genitore che convive con il minore; 
  • il tutore/genitore affidatario che convive con il minore.

Il tutore con il quale il minore convive, così come i genitori affidatari, deve essere in possesso di apposita documentazione legale attestante tale qualifica. Le famiglie con più di 3 minori possono beneficiare di 2 Doti. Le famiglie con un minore diversamente abile non hanno limiti al numero di doti richiedibili. Per ogni minore deve essere presentata una domanda e nello stesso nucleo familiare tutte le domande devono essere presentate dallo stesso soggetto.

Budget: 2 milioni di euro.

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

Sono ammissibili al rimborso della Dote Sport assegnata, esclusivamente le spese sostenute dalle famiglie beneficiarie in relazione all’iscrizione e frequenza a corsi/attività sportive della durata minima di 6 mesi continuativi.

Il contributo massimo concedibile per ogni Dote è pari a € 200 e in ogni caso il contributo non potrà essere superiore alla spesa complessivamente sostenuta per l’iscrizione e/o la frequenza a corsi o attività sportive.

Il contributo minimo concedibile per ogni Dote è pari a € 50. Al di sotto di tale valore non sarà erogato alcun contributo. Il costo del corso/attività sportiva svolta non potrà, quindi, dare origine ad alcun rimborso se inferiore a € 50.

Tempistica investimento

Con Dduo n. 14016 del 2 ottobre 2019, pubblicato sul Bur n. 41 del 7 ottobre 2019, è stato approvato il bando.

Le domande devono essere presentate dalle ore 10:00 del 15 ottobre 2019 alle ore 12:30 del 29 novembre 2019.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.