ADB: green bond per lo sviluppo di parchi eolici in Thailandia

Thailandia green bond ADB: Photocredit: Michael K da PixabayLa Banca Asiatica per lo sviluppo (ADB) ha firmato un accordo con Energy Absolute, una delle più grandi società di energia rinnovabile della Thailandia, per realizzare un nuovo parco eolico nel Paese tramite i Green bond.

Green Bond: emessi oltre 100 miliardi nel 2019

Gli investimenti per la creazione del parco eolico Hanuman da 260 megawatt (MW), saranno finanziati con l’emissione di obbligazioni verdi (green bond) da parte di Energy Absolute, per un valore complessivo di 330 milioni di dollari (10 miliardi di baht thailandesi).

Si tratta della seconda emissione di green bond da parte di una società energetica tailandese, e la prima in assoluto per quanto riguarda il settore delle rinnovabili. 

L’impegno di ADB per lo sviluppo delle rinnovabili in Asia

Quello dell’energia pulita è un campo di investimenti sempre più importante per ADB. La strategia della Banca, infatti, prevede che entro il 2030, il 75% delle operazioni di ADB riguarderà interventi per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici, per un valore che si aggira sugli 80 miliardi di dollari nel periodo 2019-2030.

In tale contesto non sorprende, dunque, l'investimento di oltre 98 milioni di dollari di ADB nel Green bond emesso da Energy Absolute.

Grazie alla realizzazione del parco eolico Hanuman, infatti, le emissioni annue di carbonio nel Paese diminuiranno di 200.000 tonnellate entro il 2020.

I vantaggi dei Green bond

Le “obbligazioni verdi”, o Green bond, sono obbligazioni come tutte le altre, la cui emissione è legata a progetti che hanno un impatto positivo per l’ambiente (come l’efficienza energetica, la produzione di energia da fonti pulite, l’uso sostenibile dei terreni...).

Per essere “green”, le obbligazioni devono essere in linea con il Climate Bonds Standard, un sistema di etichettatura internazionale utilizzato per individuare quegli investimenti che effettivamente aiutano davvero ad affrontare il cambiamento climatico.

Finanza sostenibile: UE traccia la rotta su ESG e Green Bond Standard

Le potenzialità delle rinnovabili in Thailandia

"La Thailandia ha ampie risorse di energia rinnovabile e il suo mercato delle obbligazioni verdi e climatiche ha un enorme potenziale", ha affermato il vicedirettore generale del dipartimento Operazioni del settore privato di ADB, Christopher Thieme

In tale contesto, secondo Thieme, "questa prima emissione di obbligazioni verdi da parte di Energy Absolute contribuirà all'evoluzione di quel mercato, sostenendo al contempo le ambizioni di energia pulita del Piano di sviluppo di energia della Thailandia".

Secondo gli obiettivi di sviluppo industriale e climatico del Paese, infatti, le fonti energetiche rinnovabili dovrebbero contribuire dal 15% al ​​20% alla produzione totale di energia del Paese entro il 2036, in aumento rispetto all'attuale 10%. Con l’emissione dei primi green bond per il finanziamento di un progetto incentrato sullo sviluppo delle rinnovabili, la Thailandia compie quindi un indubbio passo avanti su questo fronte. 

Del resto "l'emissione di obbligazioni verdi - ha affermato il vicedirettore generale di Energy Absolute, Amorn Sapthaweekul - è vantaggiosa per la nostra azienda grazie a minori costi di finanziamento". 

Per questo, quella dei green bond, può essere una strada virtuosa da percorrere anche da parte di operatori privati locali per l'ulteriore sviluppo di impianti di energia pulita.

ADB: al via il programma per le energie rinnovabili nel Pacifico

Photocredit: Michael K da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.