Pubblicare il bando il giorno in cui scade

Succede in Campania, con gli avvisi approvati dalla Direzione Generale per le politiche sociali, le politiche culturali, le pari opportunità e il tempo libero con Decreto Dirigenziale n. 9 del 9 febbraio 2017, per manifestare interesse a partecipare ai bandi Daphne che promuovono il contrasto alla violenza di genere, la protezione delle vittime e l'educazione dei colpevoli.

Deadline - Photo credit: DafneCholet via Foter.com / CC BY

Anche se si tratta di manifestazioni di interesse e non di una domanda di aiuti vera e propria, comunque la partecipazione comporta poi l'eventuale ottenimento di finanziamenti e si deve sempre predisporre una proposta progettuale. Non si tratta insomma della semplice firma di una lettera di intenti.

In particolare:

Il primo bando, da 4 milioni di euro, è teso a raccogliere le manifestazioni di interesse a collaborare con l'Assessorato alle Pari Opportunità della Regione Campania per la realizzazione di investimenti finalizzati a:

  • formare e sensibilizzare sulla prevenzione e sulla lotta alla violenza basata sul genere,
  • promuovere l'apprendimento reciproco e lo scambio di buone pratiche sulla protezione e il sostegno delle vittime di violenza di genere,
  • contribuire all'applicazione della legislazione per il supporto delle vittime stesse e per il trattamento dei colpevoli.

Il secondo bando,  da 2 milioni di euro, è volto a raccogliere le manifestazioni di interesse a collaborare con l'Assesorato alle Pari Opportunità per realizzare azioni di contrasto alla violenza di genere modificando gli atteggiamenti e i comportamenti nei confronti del fenomeno.

Entrambi i bandi prevedono scadenza al 20 febbraio.

La notizia dell'approvazione dei bandi viene presumibilmente pubblicata sul sito della Regione Campania con un comunicato che attualmente risulta non disponibile. La delibera di approvazione, i testi degli avvisi e i relativi allegati vengono pubblicati sul BUR della Campania solo il 20 febbraio 2017, giorno della scadenza dei bandi.

La Direzione Generale competente per ovviare alla ristrettezza dei tempi concessi ai potenziali enti interessati, pubblica sul BUR del 23 febbraio il Decreto Dirigenziale di riapertura dei termini per la presentazione delle domande, con nuova scadenza fissata al 6 marzo 2017. La riapertura dei termini viene evidenziata anche da un comunicato della Regione sul proprio sito.

2 settimane (10 giorni con la prima scadenza) per predisporre una proposta progettuale seria possono essere insufficienti. Un adeguato lasso temporale per conoscere l'avviso e redigere un progetto garantisce pari opportunità di partecipazione a tutti i potenziali interessati. Strano che sia proprio una Direzione Generale dedita ad assicurare uguaglianza di trattamento a stabilire una tempistica così ravvicinata.

> Decreto Dirigenziale n. 9 del 9 febbraio 2017

Photo credit: DafneCholet via Foter.com / CC BY

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.