Garanzia Campania Bond: 37 milioni di euro per le PMI

Garanzia Campania BondAperta fino al 9 dicembre la possibilità per le PMI campane di manifestare interesse verso Garanzia Campania Bond: il nuovo strumento finanziario innovativo progettato dalla Regione con risorse del POR FESR 2014-2020.

> Campania – al via minibond per gli investimenti delle PMI

Garanzia Campania Bond è frutto della convenzione tra Sviluppo Campania e l’RTI formato da Mediocredito Centrale – Banca del Mezzogiorno S.p.A. e FISG S.r.l. (Gruppo Banca Finint), in qualità di Arranger dell’operazione.

"Questa operazione è un esempio concreto di come sia possibile utilizzare strumenti finanziari innovativi per favorire lo sviluppo economico del Mezzogiorno", ha commentato Bernardo Mattarella, Amministrazione Delegato di Mediocredito Centrale.

A cosa serve Garanzia Campania Bond?

L’obiettivo di Garanzia Campania Bond è quello di favorire l'accesso al mercato dei capitali da parte delle PMI, attraverso strumenti di finanza alternativa, per la realizzazione di progetti imprenditoriali di espansione, rafforzamento e innovazione.

Questo strumento finanziario prevede l’emissione di Minibond da parte di PMI campane, raggruppati in un portafoglio, o Basket Bond, con un ammontare massimo di 148 milioni di euro.

I titoli obbligazionari sono sottoscritti da investitori istituzionali, per il tramite di un’apposita società veicolo, con la garanzia di Sviluppo Campania per un ammontare di 37 milioni di euro provenienti dal POR FESR Campania.

L’emissione dei Minibond può essere destinata a:

  • investimenti in attivi materiali: terreni, immobili e impianti macchinari e attrezzature;
  • investimenti in attivi immateriali: diritti di brevetto, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale, compreso il trasferimento di diritti di proprietà in imprese a condizione che tale trasferimento avvenga tra imprese non appartenenti allo stesso gruppo; 
  • capitale circolante.

Quindi, attraverso Garanzia Campania Bond, le PMI della Campania potranno ottenere un finanziamento a lungo termine, senza garanzie reali e con condizioni economiche competitive.

Chi può presentare domanda

Possono manifestare interesse le imprese che:

  • sono PMI;
  • hanno la sede operativa nella Regione Campania;
  • hanno un rating valido rilasciato da una Agenzia ECAI, almeno pari a BB- sulla scala Standard & Poor’s (od equivalente).

Inoltre, potranno partecipare le PMI con sede in Campania potenzialmente idonee a soddisfare le aspettative degli investitori, ma non ancora in possesso di un valido Rating BB-, purché dimostrino al momento della manifestazione di interesse i seguenti requisiti:

  • a. bilanci approvati e depositati in forma non abbreviata per gli ultimi tre esercizi;
  • b. non aver realizzato perdite d’esercizio in più di uno degli ultimi 3 esercizi e, sulla base dell’ultimo Bilancio approvato: 
    - Ricavi di Vendita: minimo Euro 10 (10) milioni;
    - PFN/EBITDA: < [5,0]x;
    - PFN/PN: < [3]x;
    - EBITDA/Ricavi di Vendita: > [4]%.

La manifestazione di interesse deve essere presentata entro le ore 12.00 del 9 dicembre 2019. L’Arranger può estendere e riaprire i termini dell’avviso, così come può interrompere il processo di valutazione delle manifestazioni di interesse ricevute.

Green Bond: emessi oltre 100 miliardi nel 2019

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.