Export: le iniziative ICE per il sistema moda e arredo

Fiere ICE moda e design: photocredit ADMC da Pixabay C’è ancora tempo per aderire alle prossime iniziative dell’ICE per il sostegno all’export delle aziende italiane del comparto arredo, moda e design e, specificatamente, per le imprese del design e del settore dei materiali da costruzione e architettura.

Decreto Crescita - credito d'imposta per le fiere internazionali

Nell’ambito del Piano Ordinario di promozione del Made in Italy 2019, i fondi destinati all’internazionalizzazione delle imprese ricadenti nel comparto “Sistema casa-ufficio” ammontano a 785mila euro, corrispondenti al 4,5% del budget del Piano 2019.

A questi si sommano le risorse indirizzate a sostenere l’export delle imprese del comparto tempo libero - persona - moda, comprensivo dei settori tessile e abbigliamento, calzature e pelletteria, gioielleria e accessori moda, nonché dell’industria creativa, che ammontano ad oltre 4,2 milioni di euro, pari al 24,7% della dotazione complessiva. 

Grazie a queste risorse l’ICE, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, nel corso del 2019 sta realizzando iniziative incentrate sulla partecipazione ai più importanti eventi promozionali, fieristici e non, di entrambi i comparti.

Sul fronte dell’arredo-design-costruzioni, tra gli eventi in calendario a cui è ancora possibile aderire nel mese di settembre 2019, ci sono due iniziative con destinazione la Francia e gli Emirati Arabi Uniti (EAU).

E-commerce: ICE lancia il made in Italy su Amazon

Parigi: il Progetto CaseItaly alla fiera BATIMAT 2019

Nato dall’iniziativa di quattro Associazioni di categoria (ACMI, ANFIT, ASSITES e PILE) riunite nella Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni (FINCO), il Progetto CaseItaly ha l'obiettivo di sostenere l’export delle imprese produttrici di componenti tecnici dell'involucro edilizio tramite una serie di iniziative.

Tra queste rientra anche la partecipazione alle più importanti manifestazioni fieristiche internazionali del settore - realizzata in collaborazione con ICE - inclusa la BATIMAT, la più importante fiera francese nel campo delle costruzioni e dell’arredo, organizzata ogni due anni a Parigi.

Nel corso della fiera, che si svolgerà dal 4 al 8 novembre 2019 nella capitale francese, le aziende italiane aderenti al progetto saranno ospitate all’interno di uno spazio espositivo open space dove sarà possibile esporre la propria produzione usufruendo, al contempo, anche di un'area dedicata ai B2B e agli incontri commerciali con buyers e altri operatori di settore.

Con oltre 60 anni di storia, BATIMAT rappresenta un’interessante occasione di affari per le imprese produttrici delle componenti da costruzione e arredo previste dal Progetto CaseItaly, tra cui figurano le seguenti quattro categorie merceologiche: 

  • chiusure;
  • serramenti;
  • schermature solari;
  • lattoneria e coperture.

BATIMAT sarà il quarto appuntamento fieristico a cui sarà presente il Progetto CaseItaly, dopo quelli promossi nei mesi passati, tra cui la Fiera SIB a Casablanca nel novembre 2018, la fiera BUDMA di Poznan (Polonia), che si è svolta a febbraio 2019, e la Barcelona Building Construmat a maggio 2019.

La scadenza per l’invio della richiesta di partecipazione alla BATIMAT è fissata per il 30 settembre 2019.

Export Italia: Presentato il nuovo rapporto ICE-ISTAT

> Consulta la documentazione per partecipare

Ultimi giorni per andare alla Downtown Design di Dubai 

Ci sono ancora pochi giorni per inviare la richiesta di partecipazione alla collettiva italiana che prenderà parte alla Downtown Design di Dubai, in calendario dal 12 al 15 novembre 2019.

Scadono infatti il 6 settembre i termini per aderire alla collettiva di imprese, promossa nell’ambito del Progetto “Italian Interiors - The Art of Italian Design" realizzato dall'ICE in collaborazione con Confartigianato e CNA.

La fiera si rivolge ad un target di interlocutori di alto livello, composto da buyers, architetti, progettisti, interior designers e contractors. Una fascia di potenziali acquirenti perfettamente in linea con la qualità del Made in Italy, particolarmente apprezzato negli Emirati Arabi Uniti (EAU).

I prodotti italiani d’arredamento, infatti, coprono una quota del 14,3% del mercato emiratino, con un fatturato che nel 2018 ha raggiunto i 156 milioni. Numeri che regalano al nostro Paese il secondo posto tra i paesi fornitori, soltanto dopo alla Cina i cui prodotti si posizionano, però, su fasce di pubblico notevolmente diverse.

La manifestazione si svolgerà, anche quest’anno, nel “Design District” di Dubai, l’area sempre più rinomata della città dedicata esclusivamente alle nuove tendenze internazionali del design. Una rilevanza crescente del Distretto, come confermato del resto anche dai numeri dell’edizione 2018 della manifestazione a cui hanno partecipato 16mila visitatori provenienti da 30 paesi a vantaggio dei 175 espositori presenti.

Internazionalizzazione – al via ICE Export Lab Campania

Consulta la circolare informativa

Photocredit: ADMC da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.