Sace-Simest e Unicredit sostengono l’export su canali e-commerce

Accordo Sace Simest Unicredit: Photocredit: salcapolupo da PixabayE’ stato firmato ieri un nuovo accordo di collaborazione tra Sace Simest e Unicredit per favorire l’export delle imprese italiane tramite i nuovi canali e-commerce, a cominciare dal colosso cinese delle vendite online, Alibaba.

CDP-UniCredit: finanziamenti ed expertise per imprese italiane in Cina

Assicurazione del credito estero e recupero crediti sui mercati internazionali. Sono questi i servizi che, d’ora in avanti, Sace e Simest metteranno a disposizione di quelle imprese italiane che, come strumento per l’export, stanno scegliendo l’e-commerce.

Commercio elettronico - negoziati OMC, UE propone regole globali

Grazie infatti all'intesa siglata ieri tra UniCredit e Sace Simest le imprese clienti del gruppo bancario che hanno sottoscritto un contratto Easy Export potranno affidarsi ai professionisti Sace Simest e a un network di 200 corrispondenti e negoziatori locali, diffusi in tutto il mondo, per poter accedere anche ai nuovi servizi di assicurazione del credito estero e di recupero crediti sui mercati internazionali.

Ciò permetterà alle aziende di avere una soluzione più rapida e qualificata per la gestione delle loro relazioni con le controparti internazionali.

Piattaforme online: in vigore le nuove norme UE per l'eCommerce

L’accordo con Alibaba

Grazie ad un accordo in esclusiva con il Gruppo Alibaba, leader mondiale dell'e-commerce e principale mercato globale online della Cina per fatturato, le aziende clienti di UniCredit con Easy Export hanno già accesso al marketplace cinese, usufruendo di servizi di internet banking e digitali per raggiungere la clientela internazionale attraverso un servizio di vendita personalizzato - fornito nella lingua preferita dal cliente - un supporto logistico end-to-end e strumenti di marketing e assicurativi dedicati all'e-commerce. 

E da oggi - grazie alla nuova intesa -  anche ai nuovi servizi specifici di recupero crediti sui mercati internazionali e di assicurazione del credito estero.

Si tratta di un’opportunità importante dal momento che l’e-commerce B2B è atteso raggiungere un fatturato mondiale di 12 trilioni di dollari al 2020, con una crescita media del 10% negli ultimi 8 anni.

Cina 2019 - sfide e opportunità per le imprese italiane

I commenti

Secondo Antonio Frezza, Direttore Marketing e Innovazione di SACE, “digitalizzazione e innovazione sono due opportunità che negli ultimi anni abbiamo messo al centro della nostra strategia, con l’obiettivo di servire sempre meglio i nostri clienti e portare un numero maggiore di PMI sui mercati di tutto il mondo. Questa partnership al fianco di due importanti player come UniCredit e Alibaba - ha aggiunto Frezza - ci dà la possibilità di offrire la nostra esperienza sui mercati internazionali e la nostra vasta gamma di soluzioni digitali assicurativo-finanziarie disegnate per le PMI, a un numero crescente di aziende, per continuare a fare dell’export un importante driver di crescita del business di un’impresa”.

Ecommerce – settori in crescita, ma tassi insufficienti su totale retail

Gli fa eco Gianfranco Bisagni, Co-CEO Commercial Banking CEE di UniCredit, secondo cui "la crescita internazionale delle PMI e l’innovazione digitale sono oggi fondamentali per sostenere la competitività delle imprese". Secondo Bisagni "Easy Export rappresenta una opportunità per incrementare le esportazioni verso quelle aree che trainano la crescita mondiale, soprattutto per le aziende meno strutturate che hanno più difficoltà a raggiungere mercati esteri ad alto potenziale. L’export digitale in Italia è un fenomeno ancora recente ma offre un potenziale di crescita enorme dal momento che rappresenta ancora poco più del 2% dell’export totale. Grazie all’accordo in esclusiva con il Gruppo Alibaba e all’intesa con Sace Simest, vogliamo rafforzare ulteriormente la nostra posizione di partner bancario di riferimento per le aziende che vogliono aprirsi ai mercati esteri".

Plaude all’intesa anche Rodrigo Cipriani Foresio, General Manager Alibaba Group and Country Manager Alipay Southern Europe, secondo cui "questo nuovo accordo con due realtà di primo piano, come UniCredit e Sace, attive nel supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane, riflette la nostra missione di supportare e facilitare gli scambi commerciali tramite la nostra piattaforma B2B Alibaba.com, che ha scelto l'Italia come paese pilota per consentire alle aziende italiane esportatrici di vendere i propri prodotti ai milioni di compratori di Alibaba a livello globale". 

Summit UE-Cina: tutti i punti dell’accordo

Photocredit: salcapolupo da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.