Garanzia Giovani – un partecipante su due trova lavoro

Garanzia Giovani - programma valutazioneSi mantiene costante il trend positivo relativo al tasso di inserimento occupazionale dei soggetti presi in carico nell’ambito del programma Garanzia Giovani. È quanto emerge dall'ultima nota mensile predisposta dall'ANPAL, l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro.

> Garanzia Giovani – presi in carico quasi otto registrati su dieci

Sono 1,4 milioni i giovani che finora si sono registrati al Programma Garanzia Giovani, avviato in Italia con l'obiettivo di favorire il rientro in formazione o l'inserimento lavorativo dei NEET (Not in Education Employment or Training) nella fascia di età 15-29 anni.

Garanzia Giovani, i dati di attuazione in Italia

Al 31 maggio scorso, risultano registrati oltre 1 milione e 486 mila giovani, di cui il 42,1% è concentrato nelle regioni meridionali.

I giovani presi in carico da parte dei servizi competenti sono pari al 78% e si tratta soprattutto di giovani con una maggiore difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro, ovvero quelli dal profiling medio-alto e alto.

La platea dei giovani presi in carico dai Centri per l’impiego (CPI) è più ampia in confronto a quanto registrato per le Agenzie per il lavoro (APL), rispettivamente 78,1% e 21,9%. Tuttavia, questa distribuzione si inverte nelle Regioni del Nord-Ovest, in ragione di un maggiore e più organico coinvolgimento degli enti privati accreditati in alcuni contesti regionali.

Per quanto riguarda l’attuazione, il 58% dei giovani NEET presi in carico dai servizi è stato avviato a un intervento di politica attiva, che, in oltre la metà dei casi, è rappresentato da un tirocinio extra-curriculare, per il 25% dagli incentivi occupazionali e in ultimo, in via residuale, dalla formazione.

I risultati occupazionali

Considerando i giovani che al 31 maggio 2019 hanno concluso un intervento, poco più della metà di loro risultano occupati, cioè oltre 344 mila. Tale tasso di inserimento occupazionale risulta in crescita a distanza di uno, tre e sei mesi dalla conclusione dell’intervento in Garanzia Giovani, passando dal 45,2% del primo mese al 53,5% dopo i primi sei mesi.

Inoltre, il 44,3% dei NEET ha fatto il suo primo ingresso nel mercato del lavoro entro il mese successivo alla conclusione dell’intervento, percentuale che sale al 60,7% entro i sei mesi.

> Garanzia Giovani - circolare INPS su incentivi assunzioni 2019

Più occupati al Nord, più contratti a tempo indeterminato

Se si considerano i tassi di occupazione secondo una prospettiva di distribuzione territoriale, si registrano valori più elevati al Nord, in particolare nelle regioni del Nord-Ovest (58,8%), con un netto divario rispetto a quelle del Centro e del Sud e Isole (30,9%).

A proposito di tipologie contrattuali:

  • il 40,5% dei giovani risulta occupato a tempo indeterminato;
  •  il 35,2% con un contratto di apprendistato;
  • il 20,7% a tempo determinato.

Consulta nota mensile n. 4/ 2019 – Garanzia Giovani Italia

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.