CIPE

CIPE - fonte: Europa credito urgenteIl Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) è un organo collegiale del Governo guidato dal Presidente del Consiglio dei Ministri e composto dai Ministri che hanno competenze rilevanti in materia di crescita economica.

Il Comitato si riunisce in sedute con cadenza periodica, in genere precedute da riunioni preparatorie, e approva delibere che vengono successivamente inviate alla Corte dei Conti per la registrazione e pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale.

I temi di competenza del CIPE comprendono i piani di investimento in materia di infrastrutture e le convenzioni con i principali concessionari pubblici e privati, il riparto e l'assegnazione delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) e del Fondo Sanitario Nazionale, strumenti di sostegno alle imprese, quali i Contratti di sviluppo, di programma e di filiera, programmi quali il Programma nazionale della ricerca, il Programma statistico nazionale e il Programma per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, l'attivazione dei sistemi di monitoraggio degli investimenti pubblici (MIP) e del Codice unico di progetto (CUP).

  • Ricostruzione - foto di pa0lo87Sono pari a oltre 164 milioni e 831mila euro le risorse destinate al territorio abruzzese colpito dal sisma di aprile 2009 per la messa in sicurezza degli edifici scolastici danneggiati. La relativa delibera è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 4 giugno 2013 con specifica indicazione della ripartizione della somma tra le Province di L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo.

  • Cantiere - foto di t.luigi70 Ok dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe)allo sblocco di risorse per due infrastrutture strategiche: le disposizioni approvate nella seduta odierna riguardano il completamento del primo lotto e la realizzazione del secondo lotto costruttivo della galleria del Brennero e la nuova linea ferroviaria Torino-Lione, con finanziamenti complessivi pari a 35 milioni di euro.

  • RicercaSottoscritto l'Accordo di Programma Quadro tra l'amministrazione pugliese e i Ministeri dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dello Sviluppo Economico per il programma Smart Puglia: 95 milioni di euro le risorse stanziate per l'iniziativa regionale a sostegno della specializzazione intelligente e della sostenibilità sociale ed ambientale.

  • Agricoltura - foto di Hop-FrogCon il decreto ministeriale firmato il 22 maggio, il ministro delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo ha sbloccato i pagamenti dei Programmi di sviluppo rurale che erano stati sospesi a causa dell'esaurimento della quota di cofinanziamento regionale. Il decreto, dando attuazione alla delibera Cipe n. 82/2012 - che stabilisce la ripartizione di risorse aggiuntive del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) 2007-2013 per 693 milioni e 772mila euro - permette, infatti, alle regioni e alle province autonome di riprendere l'erogazione degli aiuti del Psr.

  • Porto Gaeta - foto di pacone93Con la delibera n. 139 del dicembre 2012 il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha espresso parere favorevole sullo schema di decreto interministeriale per il riparto delle risorse del Fondo per le infrastrutture portuali. Entro 30 giorni dalla pubblicazione del testo in Gazzetta ufficiale - avvenuta il 10 maggio - il Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti deve trasmettere al Cipe l'elenco dei progetti approvati immediatamente cantierabili, per procedere alla concessione dei finanziamenti.

  • Piazza del PlebiscitoRiqualificazione e messa in sicurezza del territorio, mitigando i rischi ambientali ed igienico-sanitari. A queste priorità il Comitato interministeriale per la programmazione economica(Cipe) - con la delibera n. 156/2012, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 91 del 18 aprile 2013 - assegna 42 milioni di euro dalla riprogrammazione delle risorse residue del Fondo Sviluppo e Coesione della Regione Campania 2007/2013.

  • Città della scienza - foto di Città della scienzaDai contratti di programma tra il ministero delle Infrastrutture e Rete ferroviaria italiana e Anas Spa, alla rimodulazione del 'Programma delle piccole e medie opere nel Mezzogiorno', passando per i fondi per la messa messa in sicurezza e la ricostruzione della Città della Scienza di Napoli. Questi i principali provvedimenti approvati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) nella seduta del 18 marzo 2013.

  • Metropolitana Milano - foto di Str@vinskyDall'adeguamento dell'infrastruttura ferroviaria tra Battipaglia e Reggio Calabria alla ricostruzione in Abruzzo, dal potenziamento della metropolitana milanese, in vista dell'Expo 2015, al sostegno di spese e investimenti in ambito sanitario. Sono i principali provvedimenti approvati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) nella seduta dell'8 marzo.

  • Infrastrutture - foto di WTF Formwork Via libera dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, a una serie di provvedimenti in materia di infrastrutture, sia a valere sulla legge n. 443/2001 che con riferimento al decreto-legge 98/2011. Approvate anche la ripartizione delle risorse del Fondo nazionale per la montagna per l’anno 2010, pari a 41,8 milioni di euro, e le linee guida sugli incentivi fiscali al finanziamento privato di infrastrutture.

  • Regione Marche - foto di Beta16In Gazzetta la delibera 108/2012 del Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) che approva la riprogrammazione del PAR 2007-2013 della Regione Marche, a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione. La dotazione aggiornata ammonta a oltre 202 milioni di euro.

  • EuroDalla ricerca all'ambiente, dai trasporti alla sanità. Sono alcune delle priorità individuate dalla Regione Liguria nella riprogrammazione delle risorse 2007-2013 del Fondo per lo sviluppo e la coesione. La delibera 110/2012, contenente la presa d'atto della proposta da parte del Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale l'8 gennaio.

  • Ambulanza - foto di HHA124LRipartite le risorse 2012 del Fondo sanitario nazionale, stanziati oltre 2,2 miliardi per la ricostruzione in Abruzzo, mentre più di 127 milioni di euro vanno alle infrastrutture strategiche e 42 milioni sono assegnati a interventi per la salubrità ambientale in Campania. Sono alcuni degli interventi approvati oggi dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica.

  • Umbria - foto di BirnardoTutela delle acque, difesa del suolo, viabilità e infrastrutture industriali. A queste priorità il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) - con la delibera n. 95 del 3 agosto 2012, pubbicata il 17 dicembre in Gazzetta ufficiale - assegna oltre 17,4 milioni di euro dalla programmazione delle risorse residue del Fondo Sviluppo e Coesione della Regione Umbria 2000-2006.

  • EuroAmmontano a 208,5 milioni di euro le risorse residue del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013 della Sicilia programmate con la delibera Cipe del 3 agosto 2012, pubblicata l'11 dicembre in Gazzetta ufficiale. I fondi finanzieranno la creazione di una zona franca per la legalità, insieme a interventi infrastrutturali, per la promozione d'impresa e il sostegno alle scuole e alle università.

  • Euro banknotes - foto di Images_of_Money Novità sul Fondo per lo sviluppo e la coesione dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE), che nel corso della seduta di ieri ha preso alcune importanti decisioni riguardo allo strumento strategico per il finanziamento degli interventi speciali dello Stato. Nel corso della riunione, il comitato ha deliberato anche su altri aspetti in tema di infrastrutture strategiche.

  • Aula universitaria - foto di Juri PozziPubblicata in Gazzetta ufficiale la programmazione di oltre 189,7 milioni di euro a valere sulle risorse residue 2000-2006 del Fondo sviluppo e coesione della Regione Calabria. Il grosso dello stanziamento, 105,6 milioni di euro, è destinato alla riqualificazione urbana; il resto è distribuito tra promozione d'impresa, sostegno alle scuole e alle Università e realizzazione di infrastrutture. Tra gli interventi finanziati, la rifunzionalizzazione integrale delle facoltà di Giurisprudenza (oltre 816mila euro), Ingegneria (2,7 milioni di euro), Architettura (2 milioni di euro) e Agraria (oltre 589mila euro) dell'Università di Reggio Calabria.

  • Euro - foto di b.e.n.Oltre 412 milioni di euro dalla riprogrammazione del Fondo sviluppo e coesione 2007/2013 approvata con Delibera Cipe n. 88 del 3 agosto 2012, pubblicata il 24 novembre in Gazzetta ufficiale. Sostegno alle imprese - in particolare alle attività di Ricerca e sviluppo -, sanità, riqualificazione urbana, infrastrutture, scuola e università, gli ambiti strategici cui faranno riferimento gli interventi da finanziare con le risorse Fsc.

  • EuroAggiornamento del 17.12.2012 Pubblicata in Gazzetta ufficiale la delibera del Cipe n. 93 del 3 agosto 2012 che approva la programmazione delle risorse residue 2000-2006 e 2007-2013 del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) della Regione Sardegna. In totale, l'importo complessivo è pari a 427,7 milioni di euro, divisi fra una serie di ambiti strategici: dal piano per il Sulcis alla sanità, passando per scuola, le infrastrutture e le azioni di sistema.

  • Liceo - foto di Gino il PioOltre 38 milioni di euro per la realizzazione del 'Piano scuola sicura', per la messa a norma sismica e strutturale degli edifici scolastici. E' il risultato della programmazione delle risorse 2000-2006 e 2007-2013 del Fondo per lo sviluppo e la Coesione relative alla Regione Molise, approvata con la delibera Cipe n. 91 del 3 agosto 2012 e pubblicata il 20 novembre in Gazzetta Ufficiale.

  • Sala operatoria - foto di Zdenko ZivkovicPubblicata la Delibera Cipe n. 90 del 3 agosto 2012 che approva la programmazione di una quota delle risorse residue del Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013 relative alla Regione Campania: 182,11 milioni di euro, di cui 178,11 milioni destinati al completamento dell'Ospedale del Mare di Napoli e 4 milioni dedicati ad assistenza tecnica e azioni di sistema.

  • EuroPubblicata la delibera n. 92 del 3 agosto 2012 del Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, relativa alla programmazione delle residue risorse 2000-2006 e 2007-2013 del Fondo per lo sviluppo e la coesione a favore della Puglia. Le risorse ammontano a oltre un miliardo e 334 milioni di euro - di cui più di 1,2 miliardi dalla dotazione corrente - e sono destinate a interventi per la sanità, la scuola, le infrastrutture, la riqualificazione del territorio e il sostegno alle imprese.

  • Agricoltura - foto di pizzodisevo,on/offPubblicata la delibera Cipe dell'11 luglio 2012, che stabilisce la ripartizione, tra le regioni e le province autonome, delle risorse aggiuntive del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) 2007-2013 a favore dei Programmi di sviluppo rurale. Il provvedimento fa seguito all'aumento delle risorse FEASR assegnate all'Italia - pari inizialmente a euro 8.292.009.883 - con l'approvazione di un finanziamento integrativo di 693 milioni e 772 mila euro, di cui oltre 228,2 milioni di euro attraverso la decisione n. 14/2009 e circa 465,4 milioni, attraverso la decisione n. 545/2009, per gli interventi legati alle nuove sfide dell'Health Check e del Recovery Plan.

  • EuroIn Gazzetta la delibera Cipe dell'11 luglio 2012 che rivede le modalità di attuazione del meccanismo premiale collegato agli 'Obiettivi di servizio' del Fondo per lo sviluppo e la coesione e assegna a otto regioni meridionali risorse residue per 1.031,8 milioni di euro. Pubblicata anche la delibera del 3 agosto 2012, relativa alla programmazione regionale di oltre un miliardo e 60 milioni di euro dal FSC per la manutenzione straordinaria del territorio.

  • Alta velocità - foto di Ciccio PizzettaroSono le infrastrutture per la mobilità e la Politica di Coesione a farla da padrone nella seduta del 26 ottobre del Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe). Tra i progetti da finanziare con risorse del Fondo per le infrastrutture stradali e ferroviarie, la linea ad alta velocità Torino-Lione e il nodo ferroviario di Bari, mentre a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione sono state approvate misure per la competitività, la digitalizzazione della giustizia civile e l'assistenza sanitaria. E sempre in tema di salute, ripartiti anche 93 milioni di euro - per il triennio 2008-2010 - a valere sul Fondo sanitario nazionale.

  • Risorse residue Il Cipe definisce la programmazione delle risorse nell'ambito del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC), pari a 21 miliardi di euro, assegnati dall'agosto 2011. Impegnando le risorse residue a favore di alcuni settori, tra cui: la promozione d'impresa, la sanità, la riqualificazione urbana. Previsti, inoltre, interventi per la manutenzione straordinaria del territorio, che includono misure per il risanamento ambientale e la riqualifiazione di Taranto, sotto i riflettori dopo il sequestro dello stabilimento Ilva.

  • euroInfrastrutture, trasporti, alloggi, ricostruzione post-sismica in Abruzzo e in Emilia-Romagna, Fondo sviluppo e coesione nelle regioni del Mezzogiorno, sviluppo rurale. Questi gli ambiti principali oggetto delle ultime delibere approvate dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) l'11 luglio 2012.

  • Frana - foto di ZygiaNell'ambito del Piano di Azione Coesione - concordato con le regioni del Mezzogiorno e inviato alla Commissione europea il 15 novembre 2011 - per il rilancio dello sviluppo nelle regioni del Sud, il Comitato Interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha assegnato le risorse disponibili a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013 per la realizzaizone di specifici interventi di rilevanza strategica regionale nel meridione, ovvero prioritari e urgenti, volti alla mitigazione del rischio idrogeologico. Il costo complessivo degli interventi ammonterebbe a 749,47 milioni di euro.

  • Autostrada - foto di Jochen Jansen Stanziamenti in arrivo per le amministrazioni regionali e via libera a tre progetti nell'ambito del Programma delle infrastrutture strategiche (Legge n. 443/2001). Nella seduta del 30 aprile, il Comitato inteministeriale per la programmazione economica ha assegnato a sei regioni 1.686 milioni, a valere sulle risorse regionali del Fondo per lo sviluppo e la coesione, per interventi ambientali e approvato tre progetti infrastrutturali per un importo complessivo di 423,3 milioni di euro.

  • Euro banknotes - foto di Julien JorgeReti ferroviarie e opere infrastrutturali, sisma in Abruzzo ed eventi alluvionali, occupazione, patrimonio culturale, salute. Sono questi i cinque settori a cui il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica - Cipe, ritenendoli strategici per lo sviluppo del paese, ha destinato 2 miliardi di euro per realizzare investimenti in grado di generare la spesanel breve termine e di sostenere la domanda aggregata nel corso dell’anno.

  • Sud Italia - foto di NASA, cropped by DrFO.Jr.TnRidotte le assegnazioni a carico del FAS (Fondo per le aree sottoutilizzate - art. 61 della L. n. 289/2002 - denominato, in seguito al D.Lgs. n. 88/2011, Fondo per lo sviluppo e la coesione) a favore di interventi di rilevanza strategica nazionale e regionale per l'attuazione del Piano Nazionale per il Sud (PNS). Questo il contenuto della Deliberazione del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) del 30 settembre 2011, appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

  • Venezia - foto di BierdimpflIl Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) ha assegnato alla regione Veneto 513,419 milioni di euro, approvando il suo programma attuativo FAS (Fondo Aree Sottoutilizzate) 2007-2013 . Le risorse, provenienti dal Fondo per lo sviluppo e coesione, saranno utilizzate per rilanciare il sistema economico regionale, sostenendo la sicurezza del territorio, i trasporti, la tutela dell’ambiente e il risparmio energetico.

  • Euro banknotes - foto di Julien JorgeOltre 5,5 miliardi di euro. Questo, in termini finanziari, il contenuto delle decisioni prese dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE), nel corso della seduta odierna, sul fronte della riqualificazione e dell’accelerazione della spesa di quattro settori-chiave per la crescita del Paese: realizzazione di nuove infrastrutture e apertura di nuovi cantieri, contrasto del rischio idro-geologico, rilancio dei piani per l’edilizia abitativa, scolastica ed universitaria, rifinanziamento del Fondo Sviluppo e Coesione. Il tutto, principalmente nei territori del Mezzogiorno.

  • Mariastella Gelmini - Fonte GovernoProsegue il processo di attuazione del Piano nazionale per il Sud. Dopo la delibera sulle infrastrutture che ha sbloccato risorse per 7,4 miliardi di euro nel mese di agosto, il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha varato oggi un provvedimento che destina un miliardo e 161 milionidi euro a favore dell'università, della ricerca e dell'innovazione nelle Regioni meridionali.

  • Autostrada - Foto di Luca FasciaNella seduta del 3 agosto scorso il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha sbloccato risorse pari a 9 miliardi di europer finanziare progetti infrastrutturali, di cui 7,3 miliardi provenienti dal Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS). Il Moliseè tra i principali beneficiari del provvedimento che ha assegnato alla Regione oltre un miliardo e 300 milioni di euro.

  • Palazzo Chigi autore, ArepoPiatto ricco quello varato oggi dal Cipe. Il governo tenta di rilanciare l’edilizia, attraverso il piano casa, con un intervento del Comitato interministeriale per la programmazione economica. Quest’ultimo ha sbloccato 740 milioni per il social housing, che a loro volta dovrebbero essere in grado di generare fondi privati per 2 miliardi complessivi.

  • Housing - Foto di BrightFarm SystemsDovrebbe avere luogo il prossimo 29 aprile la riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) cui spetta approvare il finanziamento degli interventi per il rilancio dell'edilizia abitativa. Ancora da confermare, in base alle disponibilità effettive, anche l'entità delle risorse, per cui si attende il via libera del ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Si parla comunque di investimenti per oltre 2,6 miliardi di euro, di cui 295 milioni da parte del Tesoro.

  • Euro coins - Credit © European Union, 2011Rafforzamento delle regole di responsabilizzazione, assunzione e rispetto degli impegni, impiego degli strumenti per assicurare i risultati, concentrazione delle risorse, qualità e accelerazione degli interventi. Sono gli obiettivi della delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, pubblicata in Gazzetta Ufficiale, riguardante i criteri e le modalità di programmazione delle risorse per le aree sottoutilizzate e la selezione ed attuazione degli investimenti per i periodi 2000-2006 e 2007-2013.

  • Euro - Credit © European Union, 2011Approvato il Programma nazionale della ricerca (PNR) 2011-2013, che contiene le linee d'azione del governo e individua i progetti da realizzare per favorire l'innovazione e l'efficienza del sistema nazionale di ricerca. La conferma definitiva da parte del Consiglio dei Ministri è attesa per l'inizio del prossimo mese di aprile.

  • Ambiente - immagine di MANDRIOLOPubblicata in Gazzetta Ufficiale la Deliberazione del 22 luglio 2010 con cui il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha modificato quanto previsto dalla propria delibera n. 117/2009, in relazione alla copertura finanziaria dell'assegnazione di 100 milioni di euro per il finanziamento di interventi di risanamento ambientale.

  • Stazione ferroviaria - Foto di PGDefinito il quadro aggiornato degli interventi da avviare a valere sul Fondo infrastrutture, il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha stabilito le risorse da assegnare alla realizzazione di piccole e medie opere nel Mezzogiorno, tra cui quelle dedicate al trasporto ferroviario di passeggeri per il biennio 2009-2010.

  • Euro banknotes - immagine di AcdxPubblicata in Gazzetta Ufficiale la deliberazione del 30 luglio 2010 con cui il Comitato Interministeriale per la programmazione economica prende atto degli esiti della preliminare ricognizione svolta dal Ministero dello Sviluppo Economico, per il periodo 2000-2006, dello stato di attuazione degli interventi finanziati dal fondo per le aree sottoutilizzate e delle risorse liberate nell'ambito dei programmi comunitari (Ob. 1), e delibera contestualmente le risorse disponibili per la riprogrammazione.

  • Banknotes - Foto di Foofighter20xNel corso della seduta del 18 novembre il CIPE, Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha approvato una serie di interventi relativi al Programma delle infrastrutture strategiche, tra cui l'attribuzione di 230 milioni di europer il sistema M.O.S.E., e ha assegnato 163 milioni e 800 mila euro di risorse FAS (Fondo Aree Sottoutilizzate) a valere sul Fondo infrastrutture.

  • Autostrada - Foto di Luca FasciaIl progetto definitivo dell’autostrada Roma-Latina ha ottenuto l’approvazione da parte del Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE), che ha stabilito di destinare all’intervento 468 milioni di euro. Ulteriori risorse per la costruzione dell’autostrada, pari a 711 milioni di euro, saranno stanziate dal Governo nell’ambito del Piano programmatico per le infrastrutture 2011-2013.

  • Temporale - immagine di LulloneAssegnate al Fondo per la protezione civile, per l'anno 2010, risorse complessive pari a 100 milioni di euro, da ripartire tra le Regioni Emilia-Romagna, Liguria e Toscana colpite da eventi meteorici eccezionali verificatisi nell'ultima decade del mese di dicembre 2009 e nei primi giorni del mese di gennaio 2010.

  • Metropolitana di Roma C - Immagine di ColdShineSi è tenuta ieri la seduta del Comitato interministeriale per la programmazione economica chiamato a deliberare su una serie di provvedimenti in materia di infrastrutture. Confermati sia gli stanziamenti per diversi progetti già approvati, che nuove risorse per un valore complessivo di oltre 5 miliardi di euro.

  • Ministro Altero Matteoli - Foto di CyberulyDurante la seduta odierna, il Comitato Interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha approvato un programma di interventi infrastrutturali che prevede investimenti per circa 11 miliardi di euro. Con la realizzazione di tali progetti, oltre a migliorare la dotazione nazionale di infrastrutture, si intende favorire la ripresa economica del Paese, anche grazie alle ricadute degli interventi in termini di occupazione.

  • Stretto di MessinaIl Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha dato ieri il via libera a numerosi interventi per opere infrastrutturali dal valore di 8,65 miliardi di euro. I più importanti riguardano 4.166 milioni per l'asse stradale Pedemontana Lombarda, 1.691 milioni alla Metro di Milano e l'autorizzazione per 1.300 milioni al Ponte sullo Stretto di Messina, che è stato così avviato per la cantierizzazione.
  • Sala Stampa di Palazzo Chigi. Fonte: Governo.itMolto rumore, ma non per nulla. Tra avvisaglie di secessione che hanno sfiorato l’aut aut, la tempesta che ha investito il governo è durata  meno di una settimana e si è conclusa con quello che Gianfranco Miccichè ha definito il “Par della Pace”, cioè lo sblocco da parte del Cipe degli annunciati 4,313 miliardi di euro per il programma attuativo regionale siciliano dei Fondi Fas.
  • Renato BrunettaSanità, scuola, giustizia, questi i settori strategici su cui si concentra il processo di innovazione digitale in atto nello scacchiere della pubblica amministrazione italiana. Ammontano a 1,2 miliardi di eurole risorse necessarie per poter garantire da qui al 2012 l’interconnessione fra le strutture sanitarie italiane, ma anche quella tra i tribunali o i collegamenti tra istituti scolastici e le università.
  •  Ammontano a 4,2 miliardi le risorse complessive sbloccate oggi dal Cipeper la ricostruzione nei luoghi dell’Abruzzo colpiti dal terremoto. Di questi finanziamenti,  226 milioni saranno destinati all'edilizia scolastica nella regione. Nei giorni successivi alla conversione in legge del decreto legge, avvenuta lo scorso 23 giugno, Palazzo Chigi conferma l’erogazione dei contributi per i proprietari delle seconde case nei centri storici colpiti dal sisma, ma per questo provvedimento normativo si dovrà ancora attendere.
  • Palazzo ChigiInfrastrutture ed edilizia fanno il pieno al pit stop del Cipe. Il comitato interministeriale per la programmazione economica ha deliberato un primo finanziamento di 350 milionidi euro per il Piano edilizia e conferito 330 milioni, nell'ambito del Fondo Infrastrutture, per investimenti nel settore del trasporto ferroviario.
  • Mura Medievali di Rieti, Foto di MacIl progetto strategico si inserisce nel quadro delle iniziative pubbliche e private volte a contrastare i fenomeni di spopolamento dei centri storici e nuclei urbani e a favorire la rivitalizzazione, la conservazione e la tutela del patrimonio storico, culturale, sociale, economico, agendo sui comparti del commercio e del turismo in una logica di sinergia tra i vari attori coinvolti, al fine di migliorare la qualità della vita dei territori interessati. La quota di finanziamento complessiva assegnata alla Regione Lazio per il triennio 2007-2008-2009 è di 8.457.406 euro.
  • Palazzo Chigi - foto di Alessandra FloraSemaforo verde  per il pacchetto di 17,8 miliardi destinato alle infrastrutture: a stabilirlo è il Cipe, che si è riunito questa mattina a Palazzo Chigi. Questi i finanziamenti sbloccati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica: 16,6 miliardi già previsti, 1,2 miliardi per le infrastrutture destinate all'edilizia scolastica e a quella carceraria. La riunione odierna del Cipe ha rappresentato il trampolino di lancio per la costruzione del Ponte sullo Stretto. Il costo totale dell'opera è di circa 6,1 miliardi, mentre le risorse che il Cipe doveva varare e che hanno ottenuto il placet del governo sono pari a 1,3 miliardi.
  • Il Cipe ha approvato, nell’ambito del programma Grandi Opere, i progetti definitivi riguardanti il 2° stralcio del Sistema ferroviario metropolitano regionale veneto per un costo di 140 milioni di euro, la Metrotramvia di Milano (Parco nord Desio-Seregno) con un finanziamento di oltre 128 milioni di euro, la viabilità di accesso all’Hub portuale di La Spezia, 3° lotto della variante SS 1 Aurelia, per un costo di circa 240 milioni di euro.
  • Il Cipe, ha approvato i progetti di accessibilità stradale e ferroviaria a Malpensa. Nell’ambito dell’accessibilità ferroviaria, il Comitato ha approvato il finanziamento, di 233 milioni di euro, del progetto definitivo del collegamento ferroviario Arcisate-Stabio a cui si aggiunge il finanziamento a titolo programmatico del progetto preliminare della SS 11 Padana Superiore, tratta Magenta-Tangenziale Ovest Milano, dal costo di 281,10 milioni di euro.

  • Il Cipe in data 25 gennaio ha definito, in attuazione della Legge Finanziaria 2008, le risorse destinate al settore dei beni e attività culturali ed ha approvato il progetto definitivo della Darsena Servizi del porto di Civitavecchia e il progetto definitivo dello Schema Idrico Basento Bradano – Acerenza, 3° lotto.

  • Il ministro Calenda e l'ad di Invitalia Arcuri illustrano le novità del contratto di sviluppo e firmano nuovi progetti di investimento

    Contratti di sviluppo

    Contratti di sviluppo – le imprese finanziate da Invitalia

    Contratti sviluppo - come presentare progetti e domande di finanziamento

  • Programma Operativo Complementare12 milioni di euro per il Programma operativo complementare diretto a migliorare la gestione dei finanziamenti per la cooperazione territoriale europea.

    Bilancio UE post 2020 - le sfide per la Politica Coesione

    Piano Azione Coesione – i Programmi Complementari 2014-2020

  • Fondo Sviluppo Coesione - photo credit: Peter LinkeVia libera al quadro finanziario aggiornato del Fondo Sviluppo e Coesione. Oltre 54,6 milioni di euro, per interventi che spaziano dalle infrastrutture al turismo, dallo sviluppo economico al rafforzamento della PA.

    Fondo Sviluppo Coesione – risorse per ricerca e innovazione e Resto al Sud

  • Patti per lo sviluppoNati come Patti per il Sud e poi estesi al Centro-Nord, i Patti per lo sviluppo prevedono investimenti per 40,5 miliardi di euro. Lo stato di attuazione nella relazione approvata dal CIPE.

    Patti per il Sud – rischio frammentazione, migliorare fase attuativa

  • Tavolo istituzionale Capitanata - Photo credit: Palazzo ChigiVia libera al primo gruppo di progetti nell'ambito del Contratto istituzionale di sviluppo (CIS) per il territorio pugliese della Capitanata. Sbloccati i primi 280 milioni per il finanziamento degli interventi.

    Politiche Coesione: a che punto sono i Patti per lo sviluppo?

  • Infrastrutture - Photo credit: Foto di schmidtke75 da Pixabay A distanza di pochi giorni dall’ultima riunione, il CIPE sblocca nuove risorse per le infrastrutture e le Politiche di Coesione. Intanto in Gazzetta ufficiale arriva la delibera n. 14-2019 che assegna 80 milioni di euro alle Regioni del Mezzogiorno per la messa in sicurezza delle strade dei piccoli Comuni.

    CIPE: risorse per infrastrutture, Coesione e sisma Abruzzo

  • Scuola - Photo credit: Foto di Wokandapix da Pixabay In Gazzetta ufficiale la Delibera CIPE n. 30-2019 che modifica il Programma Operativo Complementare "Per la scuola. Competenze e ambienti per l’apprendimento" 2014-2020 grazie ai fondi provenienti dal taglio del cofinanziamento nazionale del PON Scuola.

    CIPE – 60 milioni per il Programma complementare al PON Scuola

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.